Prenota qui e ora la tua vacanza
Arrivo 22-02-2018
Partenza 01-03-2018
Ospiti Adulti: 2 Bambini: 0

Riflessione sulla primavera

Desidero citare i versi del celebre poeta Leopardi tratti da uno dei suoi idilli più famosi " Il sabato del villaggio "

Garzoncello scherzoso

cotesta età fiorita

è come un giorno d' allegrezza pieno

giorno chiaro,sereno

che precorre alla festa di tua vita.

Godi, fanciullo mio, stato soave,

stagion lieta è cotesta

Altro dirti non vo', ma la tua festa

ch'anco tardi a venir non ti sia grave

per introdurre la stagione primaverile, attesa da tutti per l' inno alla vita e il desiderio di rigenerarsi in luoghi ameni. E questo luogo sicuramente Pantelleria lo offre nella totale pienezza. La primavera intesa come stagione più bella dell' anno come sempre giunge a noi col risveglio della natura esuberante per la tavolozza infinita di colori che inebriano la vista e conferiscono all' animo una sensazione pacificante con sè stessi e la vita. Sia al mattino con i primi raggi del sole che al tramonto quando il cielo si colora, la terra è illuminata da fasci di luce che fanno splendere i fiori multicolori di terre incolte e quelle nelle quali fanno capolino le tenere foglie delle viti germogliate o dei capperi che con i loro piccoli fiori spargono ovunque un delicato profumo Le ricorrenze più belle dalla pasquetta al venticinque aprile, al primo Maggio, si concentrano in questo periodo e l' isola si riempie di visitatori, attratti dal mare, ma altresi dal cuore verde di un territorio, vocato all' agricoltura che ha imparato nel tempo a coniugare i suoi aspetti piu veri e tratti da una tradizione millenaria. Numerosi ristoranti sparsi dovunque nel territorio aprono i loro battenti per accogliere i propri ospiti e presentare piatti particolari con frutti di mare , ma sempre abbinati alle verdure dell' orto del contadino coltivate con tanto amore e dedizione in una terra che egli ama oltre misura. E il pantesco in questi giorni di festa si consente delle pause dal suo abituale lavoro: riapre i dammusi di campagna e con gli amici si reca in essi provvisto di pesce o carne da arrostire alla brace,la frutta raccolta dagli alberi che gelosamente custodisce nel classico giardino pantesco, i famosi dolci della sua tradizione tra cui il tipico bacio pantesco e tanto altro ancora compreso l' immancabile vino o passito tratto dalle sue uve per trascorrere in serenità le sue giornate di festa. In questi giorni cosi particolari non manca mai la musica dal vivo e spesso la giornata culmina con il ballo liscio nel quale i panteschi sono esperti. Anche i giovani dell' isola si riuniscono in comitive e imitano i genitori in una tradizione che ormai sa di atavico ed attuale per le ritualità che attraversano i tempi e solcano le vite di giovani e meno giovani. A questi ultimi è rivolto il monito del grande poeta: godere del tempo più bello della vita dell' uomo e della stagione più bella dell' anno: La nostra primavera. !Il corpo e la mente si liberano, non certo per effetto dell alcol o di altre sostanze, ma perché consapevoli del valore della vita che è stata data in dono a ciascuno per proteggerla e custodirla da tutti quei fattori esterni che potrebbero nuocere all' allegrezza cui il poeta fa riferimento.

Catalogo

Scarica o sfoglia on-line il nostro catalogo

Meteo

Previsioni meteo di Pantelleria in tempo reale
Pioggia 22 febbraio 2018 11.4 °C
Vedi altre previsioni