Prenota qui e ora la tua vacanza
Arrivo 20-06-2024
Partenza 27-06-2024
Ospiti Adulti: 2 Bambini: 0

Le api di Pantelleria

Nascere in un luogo è importante nella misura in cui si riesce a trovare in quel luogo il proprio benessere e ritrovare sé stessi sempre anche quando si vive in luoghi estremi. Questo accade ed è accaduto a quanti nell’isola di Pantelleria sono nati e cresciuti,spesso fino agli anni 50 erano pochissimi gli abitanti che varcavano il confine e per questo nella terra che era l’unico bene essenziale si realizzavano. Una realizzazione fatta di estremi sacrifici per strapparla al vulcano e renderla fertile. Da essa doveva essere tratto ogni sostegno economico ed alimentare per l’intera famiglia. Ecco dunque le classiche coltivazioni della vite ad alberello di uva zibibbo e il Cappero, ma tanti alberi da frutto, custoditi nei giardini e gli ortaggi e i legumi,l’orzo e il frumento. Tutto rigorosamente bio e senza alcun trattamento che faceva di ogni abitante l’uomo idoneo per dedicarsi ad un bene davvero insostituibile.

Molti agricoltori hanno avuto l’abilità di creare delle arnie nelle quali le api libere andavano a deporre il loro miele e quindi anche il miele è rientrato nei tanti prodotti isolani,utilizzato per calmare la tosse, ma soprattutto per realizzare i tipici mostaccioli,un dolce natalizio. Oggi un grande interesse spinge studiosi di tutto il mondo a conoscere l’isola e parlare dell’importanza dell’allevamento delle api in un territorio ancora per certi versi vergine,dove ogni prodotto della terra manifesta sapori inconfondibili. A Pantelleria ci sono api allevate e api selvatiche che vivono in natura e vengono studiate dal Parco Nazionale anche per avere informazioni utili sul cambiamento climatico, sull’ecosistema e sulla biodiversità presente sull’isola. L’ape africana portata qui dai Fenici è capace di adattarsi al vento persistente.
Gli alveari selvatici, pur soffrendo della mancanza delle piogge che non aiutano le fioriture, sono ancora numerosi, diversamente da quanto avviene nel resto dell’Italia e dell’Europa. I pochi ettari coltivati, i pochi pesticidi e soprattutto i pochi interventi dell’uomo permettono all’ecosistema di adattarsi ai cambiamenti con più facilità.

Grazie alle api è possibile produrre dei mieli speciali e pregiatissimi: al ficodindia, al rosmarino, al corbezzolo, al mirto, al trifoglio, un millefiori di bosco in primavera con lavanda e rosmarino e un altro millefiori in estate. L’origano rappresenta un prodotto d’eccellenza: la sua fioritura avviene in un periodo diverso rispetto alle altre piante e questo giova anche alle api a agli altri impollinatori».
Il 20 maggio 2022, in occasione della giornata mondiale delle api, si è concluso a Pantelleria il primo convegno scientifico Apis silvatica, che ha affrontato i temi della interazione tra api allevate e api che vivono libere, della conservazione delle sottospecie di Apis mellifera e della tutela degli impollinatori in genere.

Catalogo

Scarica o sfoglia on-line il nostro catalogo

Meteo

Previsioni meteo di Pantelleria in tempo reale
Soleggiato 20 giugno 2024 27.1 °C
Vedi altre previsioni